giovedì 23 maggio 2013

Sterile provocazione?



No. Voglio solo dare una mia sprezzante e reazionaria  interpretazione dell'attulae  tragico dilagare dei licenziamenti di cui anche io sono una vittima.

 E comunque il discorso non nfinisce qui...
Infatti, molti dei miei colleghi che non sono ancora stati licenziati ( e che nemmeno   sanno se e quando vivranno questa traumatica esperienza) provano nei miei confronti una forte invidia  che non si vergognano di celare.
Per non parlare poi di quelli che devono fare i conti  con mogli, fidanzate e amanti che scalpitano da anni per poter pianificare una vacanza estiva di due mesi consecutivi e che quindi, incuranti delle conseguenze a lungo termine, nutrono paradossali speranze.
e si potrebbe aggiungere dell'altro.

venerdì 10 maggio 2013

and the winners are...


Innanzitutto scusate per questo scarabocchio-contenitore un pò anni ottanta, ma non ho avevo tempo di disegnare e volevo comunque postare una metavignetta ad esclusiva fruizione di chi ha partecipato e  votato per il contest. Ad insindacabile giudizio della giuria, presa visione dei commenti e della votazione degli utenti (cliccare qui per rivedere vignette in gara e votazioni), i premi sono assegnati come segue ( si consignia di accompagnare la lettura di ogni premio con un piccolo applauso):
  • Humor - la più votata è la bici forata di Nicolò.
  • Humor senza allusione - Boscho e il suo Hulk
  • Disegno - lo spazzolino elettrico del Giack.
  • Originalità - qui la vacca di Vinicio non ha avuto rivali.
  • Grezzitudine (termine coniato dal Giack e condiviso dal pubblico votante) -  le spiazzanti sorpresine di Mario.
Sono certo converrete tutti sulla necessarietà di decretare anche un vincitore assoluto del contest, che ha conquistato tutti con un tratto semplice e asciutto e con un' allusività dada/naif.
Ovviamente  sto parlandio di Vinicio. (qui scatta un'applauso spontaneo)
E tra lo scroscio assordante di mani salutiamo questa prima edizione dell'Allusive Comic Contest ringraziando ancora una volta coloro che hanno voluto mettersi in gioco. Sipario.