sabato 22 maggio 2010

In treno


I primi anni di università, per le feste comandate, si facevano viaggi di almeno 19 ore (senza nemmeno poter dormire male per quanche minuto) in compagnia di una grande varietà di esemplari umani dalle caratteristiche più bizzarre. Più avanti ve ne racconto qualcuno, ora mi viene in mente solo questa breve tratta.

Nessun commento:

Posta un commento